Area News

20/04/2015

Fondazione

V Italy China Career Day

Grande successo per la quinta edizione dell’Italy China Career Day, organizzato dalla Fondazione Italia Cina in partnership con Associna, in collaborazione conAssolombarda e con la sponsorizzazione di Assicurazioni Generali. L’appuntamento 2015 si è tenuto oggi nella sede milanese di Assolombarda, dove aziende e candidati cinesi e italiani con competenze rivolte alla Cina, al suo mercato ed alla sua cultura, hanno potuto incontrarsi per colloqui conoscitivi. L’interazione digitale è stata curata dal digital partner della Fondazione, East Media, che ha gestito l’account We Chat di ItalyChina e lo scambio di informazioni in tempo reale tra relatori, aziende e candidati.

Ventidue le aziende che hanno partecipato alla giornata: tra loro, oltre allo sponsor Generali, Bank of China, Bulgari, Dufri, Elica, Global Blue, ICBC, La Collina dei Ciliegi, Magneti Marelli, Natuzzi, Pirelli, Promod, Value Partners e altre di vari settori.

Oltre 400, per la precisione 438, i curricula arrivati per candidarsi ai colloquiche si sono tenuti nel pomeriggio, subito dopo le sessioni mattutine e pomeridiane di formazione per candidati e aziende. Centoquarantaquattro quelli selezionati, 156 quelli rifiutati mentre 138 sono rimasti in lista d’attesa, pronti per eventuali ripescaggi. I settori di provenienza dei candidati: Economia (149), Lingue orientali specialistiche (121), Luxury and Retail (94), Lingue orientali (88), Ingegneria (53), Design Moda e Architettura (46), Turismo (46), Informatico (9), Giuridico (8), Agroalimentare (7), Chimico (3), Musica (2), Sport (2).

“L’esigenza di personale nuovo e sempre più qualificato è in continua crescita – ha dichiarato il Direttore Generale della Fondazione Italia Cina, Margherita Barberis -. Compito dell’Italy China Career Day è quello di favorire l’incontro tra le aziende e i profili professionali rispondenti alle loro esigenze in continua evoluzione. Facendo avvicinare sempre più due mondi diversi”.

“La Fondazione Italia Cina da tempo costituisce un ponte per l’amicizia e gli scambi tra Cina e Italia – ha detto nel suo saluto il Console Generale della Repubblica popolare cinese, Wang Dong-. Per le aziende che scelgono di lavorare con giovani cinesi o con italiani che parlano cinese, questa scelta significa un’opportunità più grande e un futuro più luminoso in Cina e in Asia”.

Nel suo intervento Bai Junyi, Presidente Associna, ha sottolineato come “solo l’investimento in risorse umane possa accrescere la qualità delle relazioni tra Italia e Cina, che ormai vivono una fase matura del loro rapporto”. Le seconde generazioni italo-cinesi contano ormai 60mila giovani e il numero dei laureati continua a crescere, specie in economia, ingegneria, lettere e filosofia. Competenze interculturali professionali sono ormai sempre più necessarie”.

“Un tempo prevalevano le competenze squisitamente sinologiche. Oggi, per quanto fondamentali, da sole non sono sufficienti”. – è stata la riflessione di Francesco Boggio Ferraris, Responsabile Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina –. Un importante segno di trasformazione e il Career Day va proprio in questa direzione”.

In Fondazione

I Soci

Iscriviti alla Newsletter della
FONDAZIONE ITALIA CINA

Fondazione Italia Cina

Via Clerici, 5 - 20121 Milano - Italia
Tel +39 02 72000000
info@italychina.org

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.