Eventi

24/11/2011

Eventi fondazione

China Awards 2011

Alla serata hanno partecipato Cesare Romiti, Paolo Panerai, l’Ambasciatore Cinese in Italia Ding Wei, Diana Bracco, Giancarlo Lanna, Carlo Sangalli, Adriano Galliani.

Milano, 24 novembre 2011 – Si è tenuta stasera presso l’Hotel Principe di Savoia la sesta edizione dei China Awards, manifestazione organizzata dalla Fondazione Italia Cina e da MF - Milano Finanza con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero dell’Ambiente, del Ministero degli Affari Esteri e della Camera di Commercio Italo Cinese, la partnership della Camera di Commercio Italiana in Cina e la preziosa collaborazione di Intesa Sanpaolo e Wind.
 Una serata in cui sono state premiate le realtà italiane che meglio hanno colto le opportunità del mercato cinese e analoghe realtà cinesi rispetto al mercato italiano, dando così visibilità a diversi casi di successo non particolarmente conosciuti al grande pubblico.
Tra i premiati, che hanno ricevuto gli ambiti riconoscimenti davanti a una platea di 250 imprenditori e alcuni ospiti d’onore, vi sono 26 società italiane, 4 società cinesi, 2 manager italiani, una personalità cinese in Italia, una università, una associazione di categoria, due sportivi e una squadra di calcio. 
Sarà infatti premiato l’A.C. Milan vincitore della Supercoppa italiana giocata quest’anno a Pechino, per cui ritirerà il premio l’AD Adriano Galliani, e poi Alessandro Campagna e Martina Grimaldi per le vittorie ai mondiali di nuoto di Shanghai 2010, che ritireranno i premi Sportivi dell’Anno.
Verrà premiata durante la serata come personalità cinese in Italia Xian Zhang, direttrice artistica dell’orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi. 

Ha chiuso la serata l’ospite d’onore Ray Chen, il 21enne virtuoso del violino che con l’esibizione di stasera anticiperà le date del suo tour Italiano che prenderà il via a gennaio al Teatro La Scala di Milano. 

“I China Awards sono l’occasione per premiare quei successi di aziende italiane che non sono particolarmente conosciuti al grande pubblico” ha spiegato Cesare Romiti, Presidente della Fondazione Italia Cina. “Una volta parlavamo della Cina come opportunità e minaccia: oggi sembra abbastanza chiara la grande opportunità che questo mercato riveste, e che l’Italia è guardata con sempre maggiore interesse da aziende cinesi.”

E ha continuato: “I casi di successo che scopriamo ogni anno attraverso questo premio ci continuano a sorprendere e sottolineano un’Italia che vince all’estero: queste imprese ci possono insegnare tanto. La Fondazione Italia Cina è anch’essa una storia di successo, che in otto anni di attività ha dato un significativo contributo progettuale e creato un solido ponte per avvicinare il mondo economico italiano alle opportunità del mercato cinese. Un ponte che anche le imprese cinesi stanno attraversando sempre più numerose per investire in Italia.”
“La base associativa della Fondazione è cresciuta esponenzialmente in questi otto anni: dai 20 soci del 2003 ai più di 400 associati di oggi, raggiunti anche grazie all’integrazione con la Camera di Commercio Italo Cinese avvenuta nel 2009. La straordinaria estensione della nostra base  associativa da un lato conferma la bontà del percorso svolto dalla Fondazione in questi anni, dall’altro consente di aggregare intorno alla Fondazione una voce forte e rappresentativa su cui far leva per garantire gli interessi delle imprese italiane in Cina e cinesi in Italia”.
I China Awards prevedono sette macro categorie di premi: Creatori di Valore, Top Investor in Italy e Top Investor in China, i premi Capital Elite, Leone d’Oro, Responsabilità Sociale e il nuovo premio 150 Anni Unità d’Italia.
Una delle novità di questa edizione consiste infatti in una nuova categoria di premiazione dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia, in cui verranno premiate società italiane che possono vantare una presenza storica e di successo in Cina.
I premi di carattere soggettivo sono attribuiti dall’autorevole giuria presieduta da Cesare Romiti, Presidente Fondazione Italia Cina e Paolo Panerai, Vice-Presidente e Amministratore Delegato Class Editori e composta da Walter Ambrogi, Responsabile Direzione Internazionale Intesa Sanpaolo, Margherita Barberis, Direttore Generale Fondazione Italia Cina, Gabriele Capolino, Direttore ed Editore Associato MF-Milano Finanza, Franco Cutrupia, Presidente Camera di Commercio Italiana in Cina, Osvaldo De Paolini, Direttore MF-Milano Finanza, Giancarlo Lanna, Presidente Simest, Pierluigi Magnaschi, Vice Presidente Class Editori, Marco Mutinelli, professore ordinario di Gestione aziendale all’Università degli Studi di Brescia e responsabile della Banca dati Reprint sugli investimenti italiani all’estero ed esteri in Italia, Pasquale Natuzzi, Presidente Natuzzi, Mario Zanone Poma, Presidente Camera di Commercio Italo Cinese e Vice Presidente Fondazione Italia Cina.
La consegna dei China Awards 2011 si terrà durante un charity dinner presso l’Hotel Principe di Savoia, i cui proventi saranno devoluti a favore del progetto LifeLine Express, un treno-ospedale che viaggia per le regioni più remote della Cina per curare la cataratta, patologia che nel Paese colpisce ogni anno più di 400.000 persone, anche bambini. La Presidente di Lifeline Express, Nellie Fong, si collegherà in diretta dalla Cina stasera.

Allegato 1: CS China Awards 2011_DEF2.pdf

In Fondazione

I Soci

Iscriviti alla Newsletter della
FONDAZIONE ITALIA CINA

Fondazione Italia Cina

Via Clerici, 5 - 20121 Milano - Italia
Tel +39 02 72000000
info@italychina.org

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.